buzzoole code La Fiera delle Vanità: Rock on shoes (Parte prima)

giovedì 21 marzo 2013

Rock on shoes (Parte prima)

Se vi ha appassionato la saga "Nell'armadio di una rocker", nell'articolo di oggi trovate pane per i vostri denti. Parliamo, con l'aiuto delle foto scattate da Anna (che per voi ha voltato e rivoltato e vuotato le scarpiere), di scarpe, stivali, ballerine & company, e di come sfruttare calzature anche "strong" nella vita di tutti i giorni, occasione per occasione. 






Iniziamo con questo paio di ballerine dotate però di piccolo tacco conico, a occhio di tre/quattro centimetri. Hanno il vantaggio e praticità di ballerine con il vezzo della mezza altezza. Sono ok per tutti i fisici e stature. Perfette per una serata anche formale con collant di seta nera (provatele con la riga!) e abito a sottoveste, oppure se vi serve un look giovane e un po' informale, ma sempre sexy (ad esempio una serata con le amiche) potete coprire le spalle con un cardigan sottile e leggermente sciancrato tono su tono, come questo:



Per una serata rock, le utilizzerete al meglio abbinando all'abito a sottoveste un chiodo in pelle nera e dettagli dorati.






Questo paio, invece, è color petrolio, sempre perfettamente abbinabile al nero (mi raccomando osate uno smokey eyes nei toni petrolio e nero!) oppure se siete patite del tono su tono provatele sulla camicia a quadri (che fa sempre rock) oppure con uno scaldacuore:









Passiamo alla parte stivali:






Questi sono un must, non troppo alti nè come tacco nè come gamba. A occhio il tacco mi sembra sui 7 cm, giusto per slanciare ma non mettere in pericolo la vostra falcata, ed è spesso, a prova di concerti ma anche di pomeriggi di shopping!


Se vi piace un modello più strong, Anna vi accontenta, ed eccovi i sempreverdi anfibi:



L'importanza di questa calzatura meriterebbe un capitolo a parte: personalmente li uso e abuso e non passano mai di moda. Consideratemi pure pazza, ma ho parlato di anfibi anche nel tema di economia aziendale della maturità (dovevo redigere un budget di previsione, cosa avrei mai potuto produrre...? Anfibi, ma certo!). Se pensate che sono un capo solo da rocker/metallara non avete capito l'anima fashion di questo stivale. Lo portate coi leggings, con un abitino o maglia lunga, ma provateli anche con collant 40 denari e mini scozzese (o nera o di jeans)... a prova di condizioni atmosferiche estreme!


Questi sono versatili, bassi, appena borchiati e originali con i lacci, da portare in scioletzza con gonne e pantaloni:




E per finire questa prima carrellata, potevano mancare le Dr. Martins?!


Per una serata informale, provatele con i jeans skinny, la T-Shirt del vostro gruppo preferito, una camiciona a quadri molto grunge che vi fa da soprabito e un bel cinturone borchiato. Sarete delle vere Dee... del Rock!!!












9 commenti:


  1. Ciao! Il mio blog ha cambiato nome, ora puoi trovarlo qui

    http://fashionmakeupreviews.blogspot.it/
    Baci,
    S.

    RispondiElimina
  2. Le scarpine lilla sono carinissime!! :)

    RispondiElimina
  3. La mia passione smodata per gli stivali non fa che farmeli amare alla follia!
    Bel post!
    Timeless Mode

    RispondiElimina
  4. Ti seguo anche su FB, spero ricambierai! :)

    RispondiElimina
  5. Carini gli stivali con il tacco!

    RispondiElimina
  6. bellissima carrellata...io poi venendo da Vigevano adoro tutte le scarpe!! io però ho scelto le ballerine della prima foto sono carinissime!

    RispondiElimina

Ti ringrazio per aver condiviso con me le tue preziose idee!