buzzoole code La Fiera delle Vanità: La regola delle… 5W

martedì 13 settembre 2011

La regola delle… 5W

Per rompere il ghiaccio, di fronte all’inevitabile imbarazzo del foglio bianco (o rosa, come in questo caso), mi faccio aiutare dalla regola delle 5 W:
CHI – Ho trentatré anni, sposata da uno, quasi mamma. Il mio lavoro “ufficiale” è di impiegata amministrativa, anche se al momento sono in maternità (il che non significa essere in vacanza: gli impegni sanitari a volte mi occupano più dell’ufficio); mentre il mio lavoro “ufficioso” con cui riesco ad arrotondare qualcosina al mese è il social marketing via web ma non solo, insomma qualcosa di intraducibile, misterioso e nebuloso ma che scoprirete via via leggendo questo blog! Tra i miei hobbies, oltre a cucinare con amore per mio marito (una vocazione, più che un hobby!), mi diletto nella lettura, amo scrivere, la musica di tutti i tipi, il canto, la spiritualità e la storia delle religioni, l’enigmistica e il buon cinema.
COSA – Siamo già alla seconda W: ovvero a questo punto dovrei spiegare il contenuto del blog. Semplificando, ho intenzione di raccogliere su queste pagine tutte le occasioni di guadagno proposte dalla rete (inclusi concorsi e giochi a premi perché, sì, capita di vincere davvero su internet!) ma anche recensioni di prodotti, siti e servizi che meritano la nostra attenzione. Insomma, marketing a tutto tondo!
QUANDO – Finalmente una domanda facile: scrivo quando ho qualcosa da dire. Per cui, questo blog è un aperiodico.
DOVE – La mia base operativa è Piacenza (con puntatine anche sul pavese, per ragioni di… cuore) ma il “dove”, per la grande maggioranza di notizie, è un luogo virtuale: internet!
PERCHE’ – Beh, magari non si guadagnano cifre stellari, ma qualche centinaia di euro in più non sono mai male coi tempi che corrono. E poi credo che, soprattutto in questo periodo di crisi, faccia comodo sapere come risparmiare o accedere a qualche sconto o offerta speciale. Infine, last but not least, per un confronto con i lettori, capire quali sono le tendenze, i prodotti che vanno di più e quelli che proprio non piacciono… insomma un modo consapevole di orientare i consumi.

Non mi resta che augurare… BUONA LETTURA!



Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per aver condiviso con me le tue preziose idee!